Seleziona una pagina

Lo so è mattina, e io inizio con un piccolo elenco del riposo. Eppure mi sembra naturale visto che stamattina, contrariamente al solito, ho dormito a lungo. Forse perché è stato bello dormire dopo aver condiviso la meditazione alla fine del film di Thich Natn Hanh. In fondo anche la meditazione è una forma di riposo dall’affollarsi della mente e stare lì, in un luogo insolito come un cinema, con tante persone sedute ad occhi chiusi era di una semplicità commovente. Al cinema si sta ad occhi aperti eppure il film aveva permesso di stare al cinema ad occhi chiusi per guardare il panorama interno e riposare dal flusso continuo dei nostri pensieri e delle nostre attività.

Piccolo elenco del riposo

  • Fai un riposo degli occhi: ogni tanto, durante il giorno, stai qualche secondo ad occhi chiusi. Decidi tu per quanto tempo. Lascia che i tuoi occhi riposino e guarda il panorama interno, senza la preoccupazione di dover fare qualcosa
  • Fai un riposo degli orecchi: passiamo molto tempo in ambienti rumorosi. Vicino al mio studio stanno facendo dei lavori con una escavatrice. Quando si fermano gusto, con gratitudine il riposo dal rumore. Ogni tanto possiamo fare un riposo dal rumore cercando qualche minuto di silenzio.
  • Fai un riposo del corpo: cambia posizione. Se stai sempre alla scrivania ogni tanto dai al corpo la possibilità di cambiare posizione. Qualunque sia la tua posizione abituale non lasciare che il corpo la sopporti tutto il giorno. Prendi un riposo muovendoti, camminando lentamente lungo il corridoio, stiracchiandoti e sciogliendoti . È incredibile come il corpo soffra nel rimanere nella stessa posizione.

Molti di noi vivono solo nel regno della mente, mai pienamente nel corpo. Come se il corpo fosse un contrattempo….la dura verità è che non siamo puri spiriti, né teste fluttuanti sul corpo. Siamo animali vivere “il tenero animale del nostro corpo” significa rispettarlo e rispettare i nostri sensi. Katrina Alcorn, Maxed Out

Pratica di mindfulness: Spazio di respiro di tre minuti (File video su You Tube)

© Nicoletta Cinotti 2017 Il protocollo MBCT

Foto di © this4tony

Condividere questo articolo?