A quale riva vorresti traghettarti,

oh cuore mio? Nessuno è in viaggio,

davanti a te non c’è alcuna strada.

Dov’è il movimento,

dov’è la quiete su quella riva?

Non c’è acqua. Né c’è barca

né c’è barcaiolo.

Non c’è fune a sufficienza per alare

la barca, né c’è un uomo che la tiri.

Né terra, né ciel, né tempo

né altro, là. Né riva né guado!

 

Là dove non vi sono né corpo né mente.

E dov’è il luogo che spegnerà la sete dell’anima?

Non troverai nulla in quel vuoto.

 

Sii forte, entra nel tuo stesso corpo;

poiché là lo sgabello è ben saldo.

Valuta bene tutto ciò, o cuore mio!

Non andare altrove.

 

Kabir dice: Abbandona ogni fantasia e rimani fermo in ciò che sei! Kabir

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!