amare a sufficienza 3Qualunque cosa finisce per svelare il suo segreto se la si ama a sufficienza” Questa frase, di Washington Carver, è perfetta per spiegare cosa significa consapevolezza del corpo. Noi abbiamo un corpo, lo usiamo come uno strumento, a volte lo abbelliamo come un oggetto o lo adoriamo come Narciso.

Ma amare a sufficienza è un’altra cosa.

Significa essere interessati e curiosi verso i suoi segnali – piacevoli, spiacevoli o neutri – significa accogliere ogni aspetto con attenzione e rispetto, senza fretta o svalutazione. Significa rispettare il suo silenzio e non confonderlo con un benessere. Quando il corpo è muto, spesso è perché l’abbiamo, in qualche modo, offeso. Oggi proviamo ad ascoltarlo.

Pratica del giorno:Body Scan

© Nicoletta Cinotti 2014    Svegliare il corpo            Foto di Alessandro Imbriaco

Con la consapevolezza si dispiega spontaneamente la comprensione. J. Kornfield

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!