Nel corso del protocollo, e in generale nella pratica di mindfulness, non facciamo altro che atterrare, in molti modi diversi, nel presente. Atterriamo nelle sensazioni del corpo, nelle sensazioni del respiro, momento per momento. Atterriamo con sorpresa nella ricchezza del momento presente che ci permette di vivere pienamente. Come se fosse migliaia di anni: non in successione ma in un solo attimo.

La profondità che offre il dimorare nel presente è sempre fonte di sorprese e permette di prendere contatto con quanta carica affettiva ha il tempo passato e il tempo futuro. Potremmo dire che mai passato e futuro sono esenti da emozioni. Il passato può essere pieno di rimpianto, nostalgia, rimuginazione. Il futuro può essere spinto da ansia, preoccupazione, fantasia piacevole o spiacevole.

Sono le emozioni che proviamo che ci spostano dal presente, al passato o al futuro e, spesso, nel momento in cui ci fermiamo e riconosciamo qual è l’emozione che ci muove, atterriamo di nuovo nel presente e nelle sue sensazioni fisiche. È quel sostare, riconoscere e nominare che ci riporta nel presente, il luogo dove si svolge la nostra vita. Lo spazio dove le nostre emozioni sorgono, a volte attivate da un’impronta di memoria, a volte in risposta a qualche evento che richiama situazioni passate o minaccia scenari futuri.

Atterrando nel qui e ora restituiamo spazio alla nostra esistenza: non permettiamo che questi due giganti che stanno dietro di noi e davanti a noi ci schiaccino facendoci perdere il senso della nostra vita. La vita non è una linea retta da percorrere a diverse velocità: è uno spazio da abitare che dura quanto dura la nostra presenza. Il nostro esserci.

Non tenere nulla indietro è il sottile sforzo interiore di lasciarsi andare e permettere che la fragranza del nostro essere illumini chi siamo, quello che sappiamo e come ci muoviamo nel mondo. Mark Nepo

Pratica di mindfulness: Self compassion breathing

Poesia del giorno: La rivoluzione grammaticale di Michela Murgia

© Nicoletta Cinotti 2017 Risolversi a cominciare Foto di ©Annamaria Rizzi

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!