Ci sono tanti momenti in cui dobbiamo prendere delle decisioni. Da quelle banali, quotidiane, spicciole – quelle che prendiamo a occhi chiusi per intendersi – a quelle che, invece, ci sembra che cambieranno per sempre la nostra vita. Io quelle decisioni lì le ho sempre prese dopo. Dopo, perchè solo a posteriori mi sono accorta che avevo fatto qualcosa che avrebbe cambiato la mia strada. Dopo perché tendo a non essere impulsiva. Insomma cerco di riflettere prima di decidere: spesso questo mi ha fatto rimanere troppo a lungo in strade che avrei dovuto abbandonare. Non posso lamentarmi però perché amo i lunghi addii (tutta colpa del dottor Zivago:-)). A volte i miei addii sono stati così lunghi che alla fine andarmene non è stato più un dolore ma un sollievo. Adesso ho addii molto più brevi, meno romantici ma più felici! Così ho capito due o tre cose rispetto alle scelte. La prima è che spesso evito le decisioni impulsive ma sono raramente quelle il problema. Il vero problema è la spaccatura che sta sotto perché, non so se capita anche a te, ma a me succede spesso che il cuore vada in una direzione e la mente in un’altra direzione. il corpo in mezzo che cerca di fare l’arbitro. Un po’ come la mamma che tiene per mano due bambini che vogliono andare in due giochi diversi nello stesso luna park.

Ho scoperto di avere un pregiudizio. il pregiudizio che la mente abbia più ragione del cuore. Perché il mio cuore è ingenuo. Non so se il tuo è, invece, saggio. Il mio contiene una qualità d’ingenuità resistente al tempo. Invecchio ma lui rimane, almeno in parte, ingenuo. Gli ho chiesto perché e mi ha detto che si chiama fiducia, che non ci rinuncerà mai a quella cosa lì che si chiama fiducia anche se qualche volta diventa scottatura, bruciatura (a volte ustione di secondo/terzo grado). Comunque non voglio perdermi in chiacchiere ma ho capito che prima di decidere devo ridurre la spaccatura tra mente e cuore, metterli insieme, sulla stessa giostra. A volte è possibile e a volte no. Quando non è possibile, se ho coraggio, scelgo di fare quello che mi dice il cuore. Perché cuore è una parola che ha dato vita a tante altre parole (e ne porta dentro il seme): coraggio, ri-cordo, miseri-cordia, cor-dialità. Così so che quando scelgo una strada che ha cuore parto con dei buoni semi. L’importante è essere onesta: perché a volte il cuore è avido e vuole troppo. In quel caso allora bisogna che dia ragione alla mente. L’avidità non ha cuore e, alla lunga, produce avversione. Quando siamo troppo avidi, quando abbiamo troppa fame, quando vogliamo troppo, non possiamo che scegliere male perchè quella scelta è dominata da un impulso eccessivo. Quella è la vera radice dell’impulsività: volere troppo.

Alla fine, se proprio rimango incerta faccio un’altra cosa: scelgo la strada nuova, quella non ancora battuta. Per questo amo tanto la primavera: è sempre nuova. Non so mai cosa fiorirà davvero. So solo che, anche quest’anno, mi stupirà!

Due strade divergevano in un bosco d’autunno
e dispiaciuto di non poterle percorrere entrambe,
essendo un solo viaggiatore, a lungo indugiai
fissandone una, più lontano che potevo
fin dove si perdeva tra i cespugli.

Poi presi l’altra, che era buona ugualmente
e aveva forse l’aspetto migliore
perché era erbosa e meno calpestata
sebbene il passaggio le avesse rese quasi uguali.
(…)
Lo racconterò con un sospiro
da qualche parte tra molti anni:
due strade divergevano in un bosco ed io –
io presi la meno battuta,
e questo ha fatto tutta la differenza. Robert Frost

Pratica di mindfulness: La compagnia della fioritura

© Nicoletta Cinotti 2021 Serata di presentazione del protocollo MBSR

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!