Gli ultimi post

Le parole sono tartarughe

A volte, quando mi siedo a scrivere, non esce nulla. Ci sono parole con il guscio duro come tartarughe. Potrei spiegare qualcosa del loro guscio, della composizione della corazza. Potrei raccontare una delle tante cose che ho imparato. Ma so che, quando le parole sono...

leggi tutto

Piccole note per l’esplorazione

Credo di essere una persona piuttosto esplorativa, soprattutto per quello che sta sotto la calotta cranica ma anche fuori dalla calotta cranica. Comunque ho avuto ieri la conferma che sono esplorativa quando sono riuscita a perdermi in un sentiero che conosco...

leggi tutto

Ieri e oggi a Genova

ieri Genova ha avuto il suo giorno della memoria. Un giorno difficile perché ricordare riporta a galla lutto e dolore. Oggi, invece, è festa e quindi non sta bene parlare di quello che, invece, ieri si doveva dire. Io ho preferito il silenzio perché ho, con la...

leggi tutto

Le poesie

Qualche volta scrivere

Qualche volta scrivere siede in te come un animale selvatico. Forse ne scorgi i suoi occhi. Forse non vedi nulla ma i tuoi capelli sulla nuca sanno che c’è proprio nel punto in cui l’ombra è più profonda. Spesso l’ombra mente su cosa nasconde. La pantera che ti ha...

leggi tutto

Scatola del cucito

Fili sciolti bianchi rossi neri ingarbugliati: il caos è sempre avvolgersi su se stessi. Non c’è tenerezza negli occhi del gatto che fissa il rocchetto: soltanto attenzione per la trama. La poesia rammenda l’irreparabile Ana Martins Marques Questa poesia è stata...

leggi tutto

Parlo tanto, fin troppo…

Parlo tanto, fin troppo, ma ci sono momenti che rimango in silenzio ad ascoltarmi. È in quei momenti che fabbrico i miei pensieri più veri, mentre cammino per le strade, osservando la gente che passa, ascoltando i discorsi, a volte assurdi, di alcune persone o...

leggi tutto

Gli approfondimenti

Non devi essere perfetto per essere un buon genitore

Fermarsi per porre la domanda “Di che cosa ho bisogno come genitore…e come individuo?” è il primo passo verso l’auto-compassione nella quotidianità dell’esser genitori. Come posso prendermi cura di me (fisicamente, mentalmente, emotivamente, relazionalmente,...

leggi tutto

Imparare da una conversazione: l’inquiring

Nella mindfulness l'attenzione al linguaggio è centrale: cerchiamo le parole esatte per descrivere un'esperienza perché trovare le parole esatte dà serenità, riduce l'inquietudine. Impariamo anche, dalla struttura del linguaggio, che cosa dà forma alla nostra mente....

leggi tutto

La corretta esposizione e il bisogno di esposizione

Negli anni del liceo, per un po' di tempo, mi ero appassionata di fotografia. Erano i tempi delle fotografie analogiche in cui dovevi regolare tu esposizione, tempo di esposizione, messa a fuoco, tipo di obiettivo. E avevi un rullino da 36 che, con le foto in bianco e...

leggi tutto