Oggi è la giornata mondiale della poesia. O forse dovemmo dire che oggi è il giorno in cui le parole, dopo tanto vagare tornano a segno. Le poesie, sono parole che finalmente mettono insieme mente, corpo e cuore oppure mente visiva e mente sonora. Colpiscono, affondano, fanno sentire meno soli anche se soli si è sempre un po’ ti fanno capire che la solitudine ha un senso e soprattutto un verso, una direzione da dentro a fuori. Così oggi scrivo anch’io.

Non sono mai arrivata in quel luogo
Da dentro a fuori
da sopra a sotto
da me a te
dove ci incontriamo davvero.
L’ho solo sfiorato

tra le porte socchiuse
la sera prima di dormire
la mattina prima di uscire
Da dentro a fuori ci siamo dispersi
da sopra a sotto ci siamo intravisti
è solo quando abbiamo poggiato

per un attimo

il cuore fuori dall’armatura
solo allora ci siamo incontrati
Dopo
spaventati
ci siamo di nuovo salutati.
Lo cerco quel luogo

per incontrarmi
per un attimo
per incontrarti. Nicoletta Cinotti

Buona giornata mondiale della poesia!

error: Contenuto protetto!

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!