Siamo abituati a pensare che la fine di qualcosa sia un punto definitivo. Una specie di pietra su ciò che è avvenuto. In effetti questa è la prospettiva abituale. Ciononostante, anche quando le cose sono finite, continuiamo a rimuginarci sopraRipercorriamo quello che è successo più e più volte. Cerchiamo di capire come mai è finita, cosa avremmo potuto fare, cosa non è stato fatto.

Tutta questa energia finisce per ristagnare sul passato. Come mai lo facciamo? È solo la nostra tendenza a rimuginare? Io credo che lo facciamo perché, confusamente, sappiamo che il modo con cui finisce una relazione rivela come è stata. Nel momento in cui ci lasciamo, il modo con cui ci lasciamo, getta una luce su quello che è avvenuto. Non è quindi una semplice conclusione: è la rivelazione del vero significato di ciò che c’è stato.

La fine getta, quindi, una luce nuova sul percorso. Come dicevo qualche settimana fa, la vera direzione non  si sviluppa davanti a noi ma dietro di noi. Così torniamo spesso al modo in cui sono finite le cose perché ci permette di capire davvero quello che abbiamo vissuto. E questa comprensione ci è necessaria per poter lasciar andare.

A volte ci accorgiamo, dolorosamente, che abbiamo coltivato delle illusioni. Altre volte che l’intensità che abbiamo vissuto non aveva radici. La cosa importante è accettare che la conclusione rivela la verità. Fino a che non vediamo ciò che è avvenuto nella sua interezza non riusciamo a lasciar andare. Ma quando l’avremo visto in questa interezza, rimanerci aggrappati sarà solo un modo per rimanere aggrappati all’infelicità.

Se osserviamo le cose in questa luce, riusciremo ad accettare ogni momento così come viene, a vederlo chiaramente nella sua interezza e a lasciarlo andare. Jon Kabat Zinn

Pratica di mindfulness: Lasciar andare: meditazione live

Anche la meditazione live su FB –

In questo momento non siamo in diretta.

– di questa mattina sarà dedicata al lasciar andare. Se vuoi seguirla sul mio sito vai alla pagina Meditazioni live (Clicca sulla parola live)

© Nicoletta Cinotti 2017 Imparare a lasciar andare

Foto di © Emanuela Vanfiori

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!