come ci colleghiamo al mondo esternoIl processo con cui ci colleghiamo al mondo esterno è un processo energetico.

Se non abbiamo energia, è inevitabile che rimaniamo chiusi o isolati. Dobbiamo usare quel poco che abbiamo per andare avanti.

La sensazione di solitudine ed isolamento non si cura attraverso la vita sociale: si cura aumentando la nostra energia. E per aumentarla abbiamo bisogno di due ingredienti: respiro e attenzione.

Se prestiamo attenzione al respiro accordiamo la nostra energia, accettando che ci siano alti e bassi, salite e discese.

In questo modo ci apriamo alla possibilità di sintonizzarsi, e il corpo e il cuore diventano due diapason che suonano nel ritmo della relazione.

Oggi proviamo a riconoscere com’è il nostro livello energetico e lasciamo che le azioni e i movimenti verso l’esterno si esprimano con il colore della nostra energia.

Il segreto della ricettività

deve essere visto nella quiete.

E’ all’interno della quiete che dimora

il potenziale dell’azione. Zhou Xuanjing

Pratica del giorno: La consapevolezza del respiro

© Nicoletta Cinotti 2014   Svegliare il corpo

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!