Paura Capita a tutti di prendersi uno spavento e di rispondere con rabbia. Eppure rabbia e paura sembrano essere due emozioni molto diverse.

In realtà si esprimono entrambe attraverso la contrazione della catena dorsale posteriore – che è semplicemente la schiena. La paura ci paralizza e per uscire dalla paralisi attiviamo questa parte del corpo attraverso la rabbia.

Molto spesso, se guardiamo sotto il tappeto della nostra impazienza e della nostra rabbia, possiamo scorgere la paura.

Molto spesso se guardiamo sotto al nostro ritiro troviamo la paura.

E forse la possiamo incontrare anche dietro a molti evitamenti.

Eppure la paura, con la paralisi che comporta, può metterci davvero in pericolo.

Farci reagire solo perché siamo spaventati e lasciarci inconsapevoli quando siamo in pericolo.

Pratica del giorno: Lavorare con la paura oppure Addolcire, confortarsi, aprire

A me sembra che dal punto  di vista metodologico la cosa peggiore per una scuola sia far leva soprattutto sulla paura, sulla costrizione e sull’autorità artificiosa. Tale impostazione distrugge i sentimenti sani, la sincerità e la fiducia in se stessi, producendo soggetti passivi. Albert Einstein

© Nicoletta Cinotti 2014  Aprire la mente

La funzione di copia è disattivata

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!