Spesso il conflitto tra trattenere e lasciar andare è percepito fisicamente come una tensione tra comprimere o esprimere quello che sentiamo. Un esprimere che viene vissuto come vulcanico, pericoloso, distruttivo. Un comprimere che è faticoso e frustrante.

sorriso-per-favore

 

Esprimersi è un atto creativo, che diventa pericoloso solo se nasce da una eccessiva compressione precedente.

Possiamo imparare ad esprimerci giorno per giorno. Per esempio ascoltando il suono del nostro respiro.

O, semplicemente, smettendo di stringere i denti. Magari spunta un sorriso.

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!