A volte confondiamo la fiducia con la speranza eppure la prima è ben più ampia della seconda che ha, più o meno nascostamente, un obiettivo specifico.

La fiducia si apre all’ampiezza della prospettiva e si libera dal fardello del desiderio: non ci dice in che direzione andare, non ci spinge come quando abbiamo una meta precisa ma ci ricorda una possibilità anche nei momenti più incerti.

Contiene in se stessa delle declinazioni che ne fanno la forza e le danno radice: la fiducia nell’esperienza, intesa come luogo in cui accogliere chi siamo pienamente e come spazio di esplorazione. Una fiducia che ci ricorda di tornare a noi e alla nostra saggezza.La fiducia nella condivisione perché nessuno, da solo. è sufficiente. Abbiamo bisogno del nutrimento che proviene dall’esterno e, tanto più siamo fiduciosi, tanto più ci apriamo a questo nutrimento. La terza declinazione è la fiducia nell’autonomia così che, alla fine, possiamo dire che la fiducia è un pieno oscillare dall’interno all’esterno per tornare alla riflessione interna, all’apprendere dall’esperienza da cui siamo partiti.

Fidarsi quindi vuol dire avere imparato, avere assaggiato il sapore che ha l’apprendimento, aver sentito l’entusiasmo per una crescita che diventa, con il passare del tempo, sempre più personale e calibrata sui propri interessi. Ecco perché chi insegna, qualunque sia la sua materia di studio, ha un compito importante: costruisce gli strumenti della fiducia.

E allora, sul terreno della fiducia, potremo nutrire le migliori speranze.

Incontri gli altri proprio come sono, loro ti incontrano proprio come sei. La tua fiducia è esposta così come la tua conoscenza e la tua cura, perché insegnare mindfulness è praticarla, e praticarla significa portare tutto ciò che sei in ogni momento e tutto ciò che sei è tutto ciò di cui hai bisogno: il tuo Sé reale è sufficiente. Citato in Destinazione Mindfulness 56 giorni per la felicità. Ora disponibile anche in cartaceo!

Pratica di Mindfulness. Aprire la consapevolezza: corpo e respiro

© Nicoletta Cinotti 2016 Cambiare diventando se stessi

Foto di ©Kuttyale

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!