Ho iniziato a preparare il trasloco e sono partita dai documenti cartacei. Documenti che avevano già avuto una bella ripulita 18 mesi fa. Adesso sono andata giù duro perché mi sono accorta che di certe cose non avevo più bisogno di continuare ad avere una memoria cartacea. Era storia passata.

L’impatto di tanta pulizia è stato forte. Tanto forte che oggi ho deciso di fare pulizia anche a casa. Liberarmi di quella carta mi offre un senso di libertà. Come se anche la mia mente potesse avere più spazio per la novità. Mi rendo conto che molte delle cose che ho conservato non avevano una ragione vera e propria ma era solo un modo per aggrapparsi al lavoro che c’era dietro. Al sogno e ai progetti che avevo realizzato e a quelli che, invece, non si realizzeranno più.

Ho avuto una lunga e piacevole conversazione con il Presidente della Comunità ebraica che è proprietaria della sede in cui sono stata negli ultimi dieci anni. È stato un saluto fra amici. Io sono grata di essere stata nella loro casa e grata che questa sia stata la casa per tante altre persone che, come me, hanno sentito che quello studio era casa e comunità insieme. Proprio com’era stata prima, nell’intenzione di Arnaldo Foà che l’aveva donata alla comunità genovese. Perchè le comunità hanno bisogno di una casa, di un luogo in cui incontrarsi, anche per caso, anche senza appuntamento. Oggi stiamo diventando una comunità virtuale che avrà una nuova (piccola) casa in via XX Settembre 37/9A. Però nel mio cuore è lo studio di via Frugoni la prima vera casa perché solo in quei grandi spazi sarebbe potuta nascere la comunità di bioenergetica e mindfulness perchè erano e sono spazi pensati per una comunità. Ci sono memorie che vanno lasciate andare e memorie che vanno tenute nel cuore, come ci insegna la storia perchè errori e orrori passati non si ripetano. Saper distinguere tra queste due memorie sarà il filo rosso della pratica. Così spero che vorrai unirti a me per il saluto che ci sarà il 23 Dicembre dalle 20 in poi. Sarà un opening perchè ogni saluto è un’apertura a qualcosa di nuovo e una pratica di gratitudine. Ci saranno sessioni di pratica seduta, camminata e meditazioni in diadi. Potrai unirti per salutare alle 20, o alle 21 perchè faremo due sessioni di saluto di un’ora ciascuna. Io sarò sulla porta ma ti avviso: forse finirò per abbracciarti!

© Nicoletta Cinotti 2021

La forza di un saluto … e di nuovo cambio casa

 

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!