Le nostre emozioni, che apparentemente compaiono per misteriose ragioni, hanno un loro carattere. Molto spesso sono cicliche, ossia tornano di tanto in tanto e seguono uno stesso andamento. Proprio come le stagioni che tornano e seguono un loro andamento mai privo di sorprese. Così non dovremmo meravigliarci se ciclicamente vediamo comparire la tristezza o la noia, la rabbia o la paura. Invece ci agitiamo perché siamo convinti che le emozioni vadano “risolte” ossia che dovrebbero comparire una volta sola e, se ritornano, dovrebbero tornare con altri argomenti e non portarsi la scia della storia passata.

In realtà siamo noi che attribuiamo un significato negativo alla loro ciclicità. Loro, proprio come fanno i torrenti, hanno solo una stagionalità e passano e ripassano seguendo lo stesso percorso. Cantano sugli stessi sassi che magari con il ripetuto passaggio finiscono per levigarsi.

Le emozioni tornano non perché facciamo un passo avanti e uno indietro. Tornano per levigare le asperità, tornano perché con la loro ripetizione ci permettono di comprendere meglio e più in profondità quello che ci accade. Casomai il problema sono le considerazioni che ci mettiamo sopra, i giudizi, le note disperate, il senso di fallimento o di incapacità ad andare avanti. Ma quante volte ti è capitato di rialzare un bambino che imparava a camminare? Non l’hai certo contate e non l’hai considerate un segno di paralisi motoria. Sapevi che stava imparando e che piano piano avrebbe ripreso la padronanza. Qualche volta continuiamo a scivolare, cadere, ancora oggi. Solo che oggi non ce lo perdoniamo, ad un bambino non solo lo perdoniamo ma lo consoliamo per la sua caduta. E se fosse il caso di fare lo stesso con noi?

Diventa il cielo. Apri con un’ascia i muri della prigione. Scappa. Esci come qualcuno nato all’improvviso nel colore. Rumi

Pratica di mindfulness: La consapevolezza del corpo oppure la compagnia della fioritura

© Nicoletta Cinotti 2021 Mindfulness ed emozioni

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!