Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Milano. Amore e passione tra mindfulness e bioenergetica

06/04/2019 ore 10:00 - 17:30

€125

Il passaggio dall’innamoramento all’amore

Sappiamo che tutto è in continuo cambiamento e niente, più della stasi, suscita preoccupazione quando siamo in relazione. Nello stesso tempo questo si scontra con il nostro bisogno di stabilità e sicurezza. Mettere insieme la vitalità di una relazione, la sua freschezza con la quotidianità è spesso una impresa piuttosto difficile perchè ci invita a guardare con occhi nuovi quello che abbiamo imparato sull’amare e lo stare in relazione quando eravamo piccoli. Inoltre molte delle nostre modalità di relazione sono scritte nei corpo e nei blocchi muscolari e quindi diventa difficile cambiare se non abbiamo strumenti per passare dal corpo. In questo ciclo di incontri lavoreremo ogni volta sui blocchi corporei alla nostra capacità di amare e di stare in relazione ed esploreremo alcuni dei temi salienti della nostra vita relazionale.

Amare non è dare ma essere aperti. Alexander Lowen

Cosa puoi aspettarti da questi incontri?

Attraverso la consapevolezza della bioenergetica e della mindfulness potremo esplorare alcuni aspetti del tuo modo di stare in relazione. Portare consapevolezza a queste modalità ti darà la possibilità di non ripetere certi errori. Non faremo miracoli ma la consapevolezza aiuta! Questi i temi che affronteremo integrando il lavoro corporeo bioenergetico con la pratica di mindfulness.

  • I punti sensibili: quand’è che diventiamo reattivi?

La vita non è quello che ci aspettiamo. È com’è. È il modo con cui ci facciamo i conti che fa la differenza. Virginia Satir

  • Intimità emotiva e intimità sessuale.

Nell’amore due cuori battono allo stesso ritmo, sono in sintonia l’uno con l’altro. Perché ciò accada, il cuore deve essere aperto: un cuore chiuso non può sentire amore, perché non può connettersi al cuore dell’altro. Alexander Lowen

  • Il passaggio dall’innamoramento all’amore

Quando la freccia dell’amore attraversa la nostra armatura e raggiunge il nostro cuore ci apriamo alla vita e alla gioia. Ma non rimaniamo aperti. Il nostro ego lentamente riprende il potere dubitando, diffidando e controllando. Questa apertura è vista come una breccia nelle nostre difese che va guarita o chiusa. Innamorarsi non è la soluzione. Amare lo è. E amare è essere aperti. Alexander Lowen

Programma di Sabato 6 Aprile

In genere pensiamo che se si ama qualcuno poi tutto venga di conseguenza: decisioni giuste, comportamenti sincronici, sintonia, armonia ( e chi ha più ideali aggiungerebbe ancora altro…). Il punto però è che passare dalla fase piena di entusiasmo dell’innamoramento alla fase più stabile dell’amore può farci perdere qualità importanti

Come mai?I sentimenti non li proviamo in uno spazio vuoto ma li sentiamo nel pieno del nostro carattere. E, soprattutto, il sentimento dell’amore lo proviamo dentro il nostro modo di stare in relazione. A volte, per quanto sia grande l’amore che proviamo per una persona, la forza dell’attrazione, e il desiderio che ci suscitano non sono in grado di fare nulla rispetto al nostro modo di stare in  relazione. Perché l’abbiamo imparato a memoria dalle prime relazioni d’amore che sono – ahimè – quelle con i nostri genitori. Dico ahimè non perché i genitori sbaglino sempre qualcosa. Dico ahimè perchè spesso chiediamo all’amore cose che non abbiamo avuto dai nostri genitori. Mettiamo così una prima ipoteca sul nostro amore: quello che ci permetta di pagare i conti in sospeso del passato.

La seconda ipoteca è che noi abbiamo appreso uno stile di attaccamento ( cioè uno stile di relazione) e tendiamo a metterlo in atto nelle nostre relazioni d’amore significative. Così io posso anche amarti intensamente ma se il mio stile d’attaccamento è ambivalente avrò un modo ambivalente di stare in relazione (per esempio ti dirò che ti amo tantissimo ma starò con te pochissimo). Oppure se ho uno stile d’attaccamento insicuro mi domanderò spesso se quello che provo è un sentimento autentico oppure se l’altro prova un sentimento autentico. Questa seconda ipoteca è certo più dannosa della prima e ha un tasso d’interesse altissimo: cerchiamo prove in continuazione anziché rilassarci e gustarci quello che abbiamo.

Forse potremmo iniziare – dentro di noi – a portare la luce della consapevolezza sul fatto che i sentimenti sono una cosa e il modo di stare in relazione può essere qualcosa di completamente diverso. Forse potremmo riconoscere che, anche se amiamo tantissimo, a volte siamo pestiferi. Invece attribuiamo alle qualità dell’amore i difetti del modo di stare in relazione e così lasciamo persone che ci hanno amato tantissimo perchè stavano malissimo in relazione con noi e stiamo con persone che amiamo poco perché stanno benissimo in relazione con noi. E siamo sempre scontenti per qualcosa.

Esplorare com’è il nostro modo di stare in relazione è davvero interessante. Molto più interessante che fare ipotesi fantascientifiche sul perchè l’altro si comporta così. L’amore cambia il carattere ma non quello dell’altro: il nostro. Soprattutto se togliamo le ipoteche sullo stare in relazione.

Quando: Sabato 6 Aprile 2019 dalle 10 alle 17.30

Dove: Milano, Semplicemente Spazio, Via San Calocero 3

Costo: € 125 con fattura sanitaria. Il prezzo si intende per il singolo incontro. Per chi partecipa all’intero ciclo il prezzo sarà di € 308

Con Nicoletta Cinotti

Desideri iscriverti?

  • Chiamami al 3482294869: mi fa sempre piacere parlare prima a voce e dare quelle informazioni che, per scritto, possono rimanere escluse. Chiamami quando vuoi: se non posso rispondere richiamo sempre.
  • Per l’iscrizione chiedo l’invio di una caparra confirmatoria di €60 per il singolo incontro e di €150 per l’intero percorso. Il saldo all’inizio dell’incontro. Per disdette 15 giorni prima dell’incontro c’è la restituzione della caparra. Per disdette successive la caparra verrà fatturata e varrà come anticipo per attività future.
  • Questo è il mio IBAN : IT86 T056 9611 0060 0001 0036 X87 Causale Bonifico Amore e passione Nome e cognome. Ricordati di mandare una mail con i tuoi dati fiscali per la fattura

Oppure scrivi a info@semplicementemindfulness.com

NICOLETTA CINOTTI è Psicologa, Psicoterapeuta e Mindfulness Teacher con il Center for Mindfulness, la Metta Foundation e il Centro Studi Italiano Mindfulness. È Local Trainer, member at large, dell’International Institute of Bioenergetic Analysis. Ha tenuto due laboratori su Meditazione e scrittura nell’edizione 2016 e 2017 del Festival Internazionale di Poesia di Genova e si occupa da anni della struttura del linguaggio, oltre a scrivere, ogni giorno, sul suo blog.

Vuoi maggiori informazioni? Compila questo form!

Foto di © Mari*2008