Le pratiche di mindfulness sono molte: tanto che, a volte, potremmo avere la sensazione di non sapere come usarle. Sentiamo una propensione per una piuttosto che per un’altra, mentre, altre volte, andiamo a caso, tanto male non fanno mai!

La scelta dipende da una sensazione interna, un po’ come quando cuciniamo: abbiamo una ricetta ma è la nostra memoria del gusto che ci fa aggiungere un particolare piuttosto che un’altro.

Però, come forse saprete, io tendo a dare struttura, mettere ordine, così – almeno dentro di me – divido le pratiche in due grandi gruppi: le pratiche di consapevolezza e quelle di regolazione emotiva.

Le pratiche di consapevolezza sono il body scan, la consapevolezza del respiro o di tutti gli altri oggetti (corpo, respiro, suoni, pensieri) come il panorama della mente. Tutto il lavoro corporeo, la meditazione camminata e lo spazio di respiro di tre minuti. Ci offrono uno sguardo ampio con il nostro panorama interno e, facendolo, hanno un effetto consolante. Il primo punto però è prendere contatto e, attraverso il contatto, diventare intimi, familiari con la nostra esperienza.

Le pratiche di regolazione emotiva sono quelle che coltivano le qualità della nostra mente originaria: compassione, gentilezza amorevole, gioia compartecipe, equanimità. Regolano le nostre emozioni perché ci riportano ad una prospettiva basilare delle cose. Praticandole risvegliamo compassione ed equanimità e, soprattutto coltiviamo la tenerezza del tornare a casa. la fiducia che, per quanto possa essere difficile, tornare a casa è sempre possibile. Sono la meditazione della montagna, del lago, la pratica di Metta, Cullare il cuore, giusto per dare alcuni esempi.

Quando scegliamo cosa praticare incominciamo a fare un atto essenziale per noi stessi: ci diciamo “ti conosco e so di cosa hai bisogno”. Un atto che alimenta la fiducia. E ci rende pienamente la nostra dimora.

© Nicoletta Cinotti 2017 Verso un’accettazione radicale Foto di ©Vincenzo_Scuderi

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!