Siamo abituati ad associare la bellezza a ciò che è giovane, nuovo, intatto.bellezza

Forse è per questo che le ferite della vita ci spaventano tanto.

Temiamo che comportino un danno sostanziale.

I segni delle nostre difficoltà ci disturbano, ci spaventano, a volte ci imbarazzano.

Oltre a ciò che vediamo esiste una sostanziale integrità. Una bellezza che sta nella spaziosità delle nostre possibilità.

Oltre le nostre difese esiste una sostanziale apertura. Che è la vera natura dei nostri affetti.

Oggi possiamo scegliere di vedere il graffio o la bellezza che sta, oltre e al di là, di ogni graffio.

© Nicoletta Cinotti 2014  Abitare il presente                                                                                                                                        

La bellezza non ha causa: esiste.

Inseguila e sparisce.

Non inseguirla e rimane.

 Sai afferrare le crespe

del prato, quando il vento

vi avvolge le sue dita?

 Iddio provvederà

perché non ti riesca.  Emily Dickinson

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!