Ho svuotato la casa. Tolto vecchi libri, vecchi vestiti e anche cose nuove che avevo inutilmente accumulato.

Così adesso troneggiano, qua e là, spazi vuoti.

E mi sembra che quel vuoto restituisca un’armonia e uno spazio di possibilità che prima non avevo.

Mi sembra di essermi permessa un’espirazione e non solo un’inspirazione.

Vorrei continuare a svuotare, per lasciare quello che è essenziale e vitale. Tante delle cose che ho tolto alimentavano un’immagine di me ma non una sostanza.

Adesso quel vuoto mi dice che è più importante quello che sono rispetto a quello che sono stata.

E mi parla delle possibilità e non delle certezze. False certezze che davano solo uno statuto di immobilità.

Così ho praticato, con attenzione, il lasciar andare, il sentire l’attaccamento sciogliersi nel sollievo della libertà.

Lasciar andare non è soffrire,
ma permettere alla gioia di abitare in noi. Stephen Littleword

Poesia del giorno: Lasciar andare

Pratica del giorno : La consapevolezza del respiro

ho svuotato la casa

© Nicoletta Cinotti 2015

Foto di ©Yoshi6484

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!