Quando ci sentiamo intrappolati nell’esperienza che stiamo facendo, riconoscere l’emozione è il primo passo ed è determinante. Questa consapevolezza non richiede capacità particolari, solo attenzione e intenzione. insiemeIl linguaggio del corpo ci aiuterà poi a completare il quadro e a disegnare il nostro luogo dell’anima, in quel momento. Basta questo per permettere che avvenga il naturale fluire, basta questo per non rimanere incastrati troppo a lungo in una vecchia emozione.

E’ molto utile rendersi conto che le emozioni che abbiamo, la negatività e la positività, sono esattamente ciò che ci serve per essere pienamente umani, pienamente svegli, pienamente vivi.

Pema Chodron

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!