Processed with MaxIm DLNulla più dei nostri pensieri è capace di allontanarci dal presente della percezione e dal presente della nostra vita.

Possiamo però portare la consapevolezza anche nello spazio del pensiero, per connettere il presente al flusso trascinante della mente.

Se osserviamo i nostri pensieri, possiamo accorgerci che, molto spesso rientrano in una di queste 5 categorie:

  • 1) pensieri positivi o negativi sul futuro;
  • 2) pensieri positivi o negativi sul passato;
  • 3) conversazioni immaginarie;
  • 4) pensieri legati a stimoli fisici, per esempio fame, sete, stan- chezza, desideri…
  • 5) fantasie che danno una sensazione piacevole o fantasie di fuga.

Pratica del giorno: Oggi proviamo, almeno per tre volte a vedere come sono i pensieri che passano nella nostra mente: facciamolo per pochi minuti per volta. Tre minuti possono essere sufficienti. Non giudichiamoli ma semplicemente vediamo se rientrano in una delle cinque categorie elencate sopra. Se impariamo a riconoscerli facciamo tutto quello che è necessario per attivare i pensieri riflessivi, quelli che ci aiutano ad essere pienamente se stessi e pienamente presenti. Congratuliamoci per questo silenzioso impegno quotidiano!

Non sto pensando a niente,
e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente,
mi è gradita come l’aria notturna,
fresca in confronto all’estate calda del giorno. Pessoa
© Nicoletta Cinotti 2014   Abitare il presente

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!