È uscito da pochissimo un libro fondativo, “Terapia dei sistemi familiari interni” di Richard Schwartz e Martha Sweezy. Un altro “regalo” alla nostra professione della Collana di Psicologia e psicoterapia diretta da franco Del Corno. Un libro per professionisti ma di facile lettura anche per un pubblico colto e appassionato.

È stato uno dei libri che ha dato un contributo fondamentale al mio lavoro sul Reparenting e te ne ho parlato già varie volte, essendo stata fortunata ad averlo letto già nella sua edizione americana del 2020 (Trovi qui un articolo) e avendolo presentato anche al convegno dello scorso anno con la relazione Mindfulness e sistemi familiari interni

Ti offro un brevissimo sunto di questo approccio che vale la pena leggere per esteso.

Siamo equipaggiati per una vita armoniosa ma le nostre difese ci allontanano proprio dalle nostre risorse interne. Le persone che soffrono di un problema emotivo cronico sono vittime di questa mancanza di accesso alle proprie risorse. Tornare ad averne accesso significa rientrare in quella condizione di flusso che rende il cambiamento fluido come la crescita e non il risultato di uno sforzo. Come è strutturato il nostro sistema familiare interno? Schwartz non parla di bambino interiore o genitore (e francamente lo ritengo un sollievo uscire da questa categorizzazione svalutante) ma di tre insiemi di parti: le parti esiliate, le parti manager e i pompieri.

Le parti esiliate sono parti che hanno provato vergogna, paura o dolore emotivo molto intenso e che, per questa ragione, sono state allontanate dal panorama interiore. Hanno aspettato la nostra cura ma, non ricevendola, nel tempo hanno iniziato ad esasperarsi e a dare segnali e sintomi. Le nostre parti manager che hanno il compito di farci muovere nel mondo con competenza e che a volte esagerano nel cercare di prevenire ogni possibile errore. E i pompieri che, pur di impedire la ripetizione del dolore del passato possono comportarsi in modo estremo. L’intenzione è buona ma il risultato è espresso con comportamenti compulsivi e, spesso, distruttivi.

© Nicoletta Cinotti 2023 Addomesticare pensieri selvatici

Formazione in reparenting

La video recensione su instagram#reparenting #berealnotperfect #accettazioneradicale #mindfulnessereparenting

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!