Molto spesso, dentro di noi, nutriamo un dubbio, che teniamo segreto. Un dubbio fondamentale che contraddistingue le nostre scelte e dirige le nostre preferenze.

Questo dubbio si esprime, come tutti i dubbi, sotto forma di domande ricorrenti. Ci domandiamo se saremo in grado, se possiamo farcela, se abbiamo le risorse, per fare quello che desideriamo.

A volte anche la più spavalda sicurezza, la più ostentata forza non sono che modi per superare la forza di questo dubbio segreto.

È un dubbio che ci connette con la nostra condizione di insicurezza e che ci ricorda che dentro di noi rimane una quota di risorse non utilizzabili. Non utilizzabili perché, per farlo, dovremmo rendere dinamica una energia che abbiamo reso statica attraverso i nostri blocchi.

Allora per rispondere a queste domande, alle domande che i nostri dubbi segreti ci pongono, dovremmo fare un altro passaggio e chiederci: sono disponibile ad aprire quelle porte che tengo chiuse? Sono disponibile a cambiare posizione e a lasciare che accada non solo ciò che scelgo con la mia volontà ma anche ciò che capita?

Sono disponibile a lasciarmi guidare dalla vita oltre che a tentare di guidarla?

Per provare davvero piacere dobbiamo “lasciar andare”, permettere che avvenga ciò che è, permettere al corpo di rispondere con libertà”. Alexander Lowen

Pratica di mindfulness: Standing Yoga

© Nicoletta Cinotti 2015il dubbio segreto

Foto di ©Angy Fotoclick ( OFF ) e ©viaggionelmondo

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!