nascitaMolto spesso pensiamo alla nostra identità come ad una struttura unitaria, che ha il nostro aspetto fisico.

Questo è vero ma, se guardiamo sotto la superficie, troviamo aspetti di noi diversi e, a volte contrastanti.

Mi piace più pensare all’identità come ad un piccolo condominio di cui noi siamo gli amministratori.

Abbiamo piccoli lavoretti da fare, qualche condomino litigioso con cui mediare; a volte dobbiamo decidere se rifare il tetto e la facciata.

Come ogni buon amministratore condominiale non possiamo dimenticarci di qualcosa o di qualcuno. Anche se è fastidioso. Mettere la testa sotto la sabbia peggiorerebbe le cose.

Incontrare le diverse parti di noi, la nostra ambivalenza e i nostri sentimenti misti è fondamentale per tornare a quell’unità a cui aspiriamo. A quella pienezza di vita e a quella felicità che ci appartiene come diritto di nascita.

Ho praticato la terapia per più di trenta anni e ho cercato di aiutare i pazienti a raggiungere gioia e felicità nella vita.(…) Il mio centro d’interesse è stato ed è l’individuo che lotta per dare un significato alla propria vita e per trarne una soddisfazione; in una parola la su lotta contro il destino. A. Lowen

Pratica del giorno: Grounding

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness e bioenergetica

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!