Si abbandona il corpo quando diventa fonte di paura, tradimento, dolore o umiliazione. Allora rifiutiamo di accettarlo o di identificarsi con il corpo.

Ci si rivolta contra di lui. A volte violentemente. A volte con la semplice indifferenza, a volte dimagrendo, a volte ingrassando.

Il corpo però non è un oggetto da possedere. Ha una propria vitalità. E’ carico di emozioni. Freme, vibra,

risplende.

Non possiamo pesarlo, misurarlo o paragonarlo, come se fosse un oggetto.

Questo tradimento del corpo diventa un tradimento del nostro vero Sé.

Pratica del giorno: Mindful bioenergetics

Ho ripetutamente sottolineato la paura che le persone hanno di sentire il corpo. Ad un certo livello sanno che il corpo contiene gli affetti rimossi. A. Lowen

© Nicoletta Cinotti 2014   Svegliare il corpo

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!