Mi trovo spesso a chiedere com’è un’esperienza. Altrettanto spesso a suggerire parole. I  genere inizio chiededno se qualcosa è piacevole, spiacevole o neutro. Il neutro, alla fine è quello che suscita più perplessità

Non è difficile riconoscere se qualcosa va nel versante del piacevole o della spiacevole ma cosa proviamo quando qualcosa è neutro? Ci sono diverse sfumature di questo termine: una cosa è neutra quando non suscita reazioni. Possiamo prendere atto della sua esistenza senza sentircene direttamente coinvolti. È una sorta di calma accettazione e di sereno riconoscimento.

C’è però un’altra accezione di neutro che lo rende un po’ più complicato: il neutro che nasce dal fatto che non riusciamo a coinvolgerci in ciò che accade. Come se vivessimo in una bolla che rende tutto un  po’ ovattato: il piacevole e lo spiacevole appaiono talmente tenui che quasi non li distinguiamo. Questa neutralità non parla di serena accettazione ma di depressione. E forse potremmo definire la depressione anche così: una difficoltà a coinvolgersi con quello che accade. Come se non volessimo sporcarci le mani. Come se le cose e la vita stessa scorressero lontano da noi.

Abbiamo voluto proteggerci dal dolore e alla fine ci troviamo troppo distanti dalla vita. Questa neutralità – che è sicuramente più tranquilla del tormento quotidiano – non va coltivata. Questa lontananza dal mondo esterno non ci protegge ma ci isola. il dolore non è l’unico aspetto che evitiamo con questa neutralità: evitiamo anche la gioia che, per essere vissuta aspetta solo la nostra disponibilità a coinvolgersi.

Una delle ragioni della mancanza di piacere nella nostra vita è che cerchiamo di rendere divertenti cose che sono serie e fare seriamente cose che dovrebbero essere divertenti. Alexander Lowen

Pratica del giorno: La classe del mattino

© Nicoletta Cinotti 2017 Il protocollo MBCT

 

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!