integrare il piacereCi sono momenti in cui corpo e mente sono uniti: sono i momenti in cui proviamo piacere.

Possiamo quindi dire che la principale funzione del piacere è quella di integrazione.

In condizioni di stress la nostra capacità di provare piacere diminuisce e diminuisce quindi anche l’integrazione della nostra personalità.

Così ci ritroviamo carichi di pensieri, incapaci di tornare a quella semplice realtà del corpo che – dandoci piacere – ci permette di integrare mente e corpo.

Cerchiamo soluzioni al nostro stress nella mente, quando basterebbe rivolgerci al corpo e permettergli di provare piacere.

Pratica del giorno: Oggi scegli un’attività piacevole per il corpo. Scoprirai quanto diventa benefica anche per la mente.

Nelle persone mente e corpo sono tenute insieme dalla funzione integrativa del piacere. Dato che il piacere è un principio del corpo, la mente che anticipa il piacere afferma la sua identità con il corpo al livello più profondo dell’esperienza. La capacità di provare piacere garantisce anche il flusso continuo di impulsi diretti verso il mondo per ricevere soddisfazione. A. Lowen

© Nicoletta Cinotti 2014 Svegliare il corpo

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!