Spesso consideriamo la generosità un’azione rivolta all’esterno. Qualcosa che diamo agli altri. magari qualcosa che ci appartiene e che offriamo con disponibilità.

Tendiamo così a dimenticare che la radice della generosità è rivolta verso noi stessi. È lì che possiamo comprendere se siamo davvero generosi ed è lì che possiamo fare una dolorosa confusione tra generosità e indulgenza. L’indulgenza è concederci quella cosa che ci dà un momentaneo sollievo e , alla lunga, un piccolo – o grande – danno.  È una forma di evitamento che ci toglie dal disagio del momento per crearne uno diverso, e più grande, successivamente.

Confondiamo la nostra disponibilità ad essere indulgenti verso alcune delle nostre abitudini con la generosità e finiamo così per svalutate la vera generosità che è una forma di sostegno alla crescita e di pratica del dare. In realtà l’indulgenza non nutre ma lascia statici. Ci fa rimanere proprio dove siamo, in una stagnazione che ci gratifica ma non ci fa crescere. Spesso poi questa indulgenza diventa lo stesso atteggiamento che nutriamo verso gli altri: perdoniamo i loro errori, chiudiamo un occhio sui loro difetti ma tutto questo non offre una vera spinta. Offre un po’ di rassicurante ristagno.

Perché l’indulgenza è una forma di sfiducia verso quello che può succedere e quindi non investiamo con generosità ma ci consoliamo con gratificazioni. Che danno un piacere di breve durata.

Eppure senza generosità le nostre qualità originarie rimangono inutilizzate. Perché è solo quando ci apriamo alla possibilità di dare che facciamo spazio alla possibilità di ricevere.

La generosità è un’altra qualità che, al pari della pazienza, del lasciar correre, del non giudicare e aver fiducia fornisce una base solida per la pratica della consapevolezza. Jon Kabat Zinn

Pratica di mindfulness: I suoni del silenzio

© Nicoletta Cinotti 2016 Cambiare diventando se stessi

Foto di ©moremare on/often off

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!