A volte dimentichiamo che la gentilezza è quello che apre le porte della conoscenza. L’invito quindi è a praticare la gentilezza nei confronti di sé stessi.

Possiamo farlo facendo precedere la pratica di Gentilezza amorevole e poi, a seguire farsi queste domande:

  • Di che cosa ho bisogno?
  • Di Che cosa ho veramente bisogno
  • Che cosa ho bisogno che mi venga detto?
  • Che cosa vorrei che gli altri mi dicessero?

 

Guarda se puoi trovare parole che, sussurrate, ti porterebbero gratitudine. se sono emerse tante parole trasformale in una breve frase e lasciale risuonare dentro di te.

Ripetile. Lascia che ti circondino con affetto. Che risuonino in ogni cellula del corpo. Scrivile.

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!