cuore neve

La geometria del cuore

In molti casi pensiamo alle nostre emozioni usando metafore geometriche.

Stabiliamo relazioni causa effetto tra due eventi perché sono in sequenza e li immaginiamo in una linea retta.

Immaginiamo  il futuro davanti a noi e il passato dietro di noi come se camminassimo lungo la linea del tempo.

Ci domandiamo se la nostra vita è solida, come se fossimo un cubo.

Ci sentiamo dentro o fuori dalle situazioni come se ci fosse un perimetro disegnato.

E se invece che stabilire relazioni causa-effetto dimorassimo nella contemporaneità?

Se invece che pensare in termini di linee, ragionassimo nei termini di spazio di consapevolezza?

Se invece che della solidità ci occupassimo di ciò che scorre?

Se invece che la fisica meccanica usassimo la fisica quantistica?

Se invece che pensare sempre giocassimo anche un pò?

Se si guarda indietro sembra che il nostro comportamento sia predeterminato. Se si guarda in avanti sembra che la nostra conoscenza possa essere usata in modo costruttivo. La saggezza è la capacità di guardare indietro e in avanti, di vedere entrambi i lati della vita senza illusioni. Alexander Lowen

Pratica del giorno: Giocare almeno un pò, magari in squadra!

© Nicoletta Cinotti 2014  Ammorbidire il cuore

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!