memoriaOgni giorno mi sorprendo di come la memoria giochi strani effetti.

A volte detta leggi e condizioni su ciò che viviamo nel presente: siccome ci ricordiamo che in passato è successo questo o quello, decidiamo che anche nel presente può succedere la stessa cosa.

Altre volte non ci ricordiamo cosa ci è successo e, proprio nel momento in cui ci servirebbe, siamo invece senza memoria.

Altre volte ancora non è nemmeno una memoria tanto è forte e nitida: è un flashback che ci riporta esattamente dove eravamo. O porta il passato esattamente nel presente.

Io, per non sbagliare faccio così: ogni mattina passo sulla lavagna della memoria la consapevolezza del respiro.

E’ come un filtro magico: fa svanire quello che non serve e approfondire quello che riemerge e che va, invece, conosciuto e compreso. E voi cosa fate con la lavagna della vostra memoria?

Pratica del giorno: La consapevolezza del respiro

© Nicoletta Cinotti 2015 Mindfulness e bioenergetica

Foto di  ©Sergio Aletta e ©ludi_ste

 

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!