Svegliarsi la mattina presto, d’estate, vuol dire prendere uno scampolo di fresco e immagazzinarlo nella pelle.

Vuol dire il silenzio del mare, la spiaggia ancora vuota.

Mattino_d_estate

La luce che splende ma non colpisce.

Vuol dire lasciare che il corpo accolga le sensazioni del risveglio, senza fretta.

Vuol dire avere la mente sgombra dagli affanni del potere e piena delle sfoglie del piacere.

“Se siamo in contatto con i nostri corpi, siamo felici di far parte della natura e di dividere con essa i suoi splendori (…). Il piacere è la forza creativa della vita. È l’unica forza abbastanza possente da opporsi alla potenziale distruttività del potere.”

Alexander Lowen

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!