La meditazione interpersonale svela in modo decisamente più diretto la sofferenza che si associa alla vita nella relazione e nella società nel suo insieme. Si può rivelare di grande efficacia nel mostrare desideri e paure riguardo all’essere visti, le dinamiche della solitudine e i processi potenti ancorché nascosti che ci portano a costruire la nostra immagine. La meditazione interpersonale ci offre anche una via più immediata per sciogliere i nodi della confusione e della sofferenza relazionale. Prevede dinamiche affini a quelle della meditazione personale tradizionale: coltiviamo gradualmente consapevolezza e tranquillità; si tratta di qualità che permettono di assimilare la natura momento-per-momento dell’esperienza; e una tale comprensione ci libera.

In aggiunta a ciò la meditazione interpersonale, proprio perché lavora con l’esperienza momento-per-momento dell’interazione con un altro, introduce la dinamica liberatoria della meditazione nella vita interpersonale. Da qui migra verso la società nel complesso. La pratica che si evolve nell’Insight Dialogue –in ritiro o in un gruppo settimanale –è semplice: dopo un periodo di meditazione silenziosa i partecipanti vengono invitati a disporsi in coppia o in gruppi più grandi per riflettere insieme su argomenti come il cambiamento, la morte, il dubbio. Vengono offerte istruzioni essenziali su come fare pausa per essere consapevoli e come rilassarsi di fronte alla reattività. Nell’Insight Dialogue i meditanti hanno maggiori stimoli alla reattività o all’attaccamento che non nella pratica silenziosa. Accanto a questa sfida però, essi scoprono il dono unico del reciproco supportarsi per vedere le cose così come sono. Insieme, le linee-guida, la pratica, le intuizioni affrontano le dinamiche della relazione con altri esseri umani: è per questo che si integrano con facilità e naturalezza nella vita quotidiana, accompagnandoci passo passo. Gregory Kramer

Il prossimo protocollo di Mindfulness Interpersonale – Interpersonal Mindfulness Program – inizierà a Genova Mercoledì 1 Febbraio 2017 alle 19.30. Serata di presentazione Giovedì 26 Gennaio 2017 alle 21.

Sono felice di annunciare l’uscita della traduzione italiana dell’unico libro scritto da Gregory Kramer “Mindfulness relazionale” edito da Bollati Boringhieri, tradotto da Antonella Comellato, con la prefazione di Fabio Giommi. Sono grata a Fabio e Antonella per il loro lavoro e la dedizione con cui curano la Mindfulness e la pratica di Insight Dialogue nel panorama italiano.

©www.nicolettacinotti.net Rubrica “Addomesticare pensieri selvatici”

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!