la natura di flusso dell'esperienzaFacciamo molto per arrivare ad avere una forte personalità. Per distinguerci dagli altri. Per avere confini chiari e definiti.

Non consideriamo però l’effetto che questo ha sulla natura di flusso dell’esperienza.

L’esperienza si sviluppa in un flusso che va oltre il confine individuale della singola persona. Questo è vero sempre, anche quando pensiamo di essere soli. Lo è tanto di più se siamo in un gruppo. Tanto più i nostri confini sono strutturati, tanto più ci sarà difficile stare in questa qualità di flusso dell’esperienza collettiva. E tanto più ci sentiremo esclusi.

Ieri sera guardavo ballare il sirtaki. E’ un ballo che viene fatto in cerchio. Il cerchio rimane sempre aperto, in modo che sia possibile accogliere delle nuove persone. I passi di ognuno, ripetuti da tutti. Il movimento di ognuno influenza quello di tutto il cerchio. Sembrava una pratica per imparare a stare nella natura di flusso dell’esperienza collettiva.

Non abbiamo solo bisogno di rafforzare la nostra personalità. Abbiamo anche bisogno di stare nella natura di flusso dell’esperienza collettiva.

Pratica informale: Sperimentare la natura di flusso dell’esperienza collettiva portando la consapevolezza a quanto la nostra personalità facilita o ostacola l’esperienza.

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness ed emozioni

Foto di Marco Branchi

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!