Spesso ci diciamo che abbiamo paura del cambiamento. In realtà la paura più grande è quella della ripetizione. La sensazione di disagio persistente che ci assale quando siamo, per l’ennesima volta, nella stessa situazione, di fronte allo stesso errore. E’ per evitare quel disagio, quella paura, che cambiamo qualcosa, qualsiasi cosa, pur di non rimanere fermi, pur di convincerci che stiamo cambiando.

A caso ma stiamo cambiando.

Pratica del giorno: Se oggi guardassimo la ripetizione, la stasi, da un’altra prospettiva? Se provassimo a vedere cosa sta cercando di insegnarci? Se ci aprissimo alla prospettiva che non tutto può essere cambiato ma che qualcosa va accettato così com’è?

E se la saggezza fosse distinguere tra ciò che possiamo cambiare e ciò che va accettato?

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!