la radice delle difese

La radice più profonda delle nostre difese, è la sensazione di essere amabili solo se siamo come l’altro desidera.

Ci aggrappiamo all’illusione che se saremo diversi saremo amati.

Così anche il nostro amore verso noi stessi diventa condizionato. Condizionato al risultato di piacere agli altri.

Abbiamo bisogno di amarci così come siamo, con i nostri difetti e la nostra gloria. Abbiamo bisogno di sperimentare quella qualità di amore non condizionato dai risultati, per poter tornare davvero a casa. Tornare davvero a noi.

A quel noi che vive e respira sotto le nostre difese.

“L’individuo che da bambino o da neonato non ha mai sperimentato consapevolmente certe sensazioni non le può acquisire attraverso l’analisi. Laddove una persona abbia sofferto di una carenza di sicurezza nelle fasi precoci della vita, ciò di cui ha bisogno nella terapia, non è solo dell’analisi, ma dell’opportunità e dei mezzi per acquisire questa sicurezza nel presente”. Alexander Lowen

© Nicoletta Cinotti  2014                        Rammendare strappi
La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!