A volte i giorni passano inosservati, a meno che non siano molto belli o molto brutti . Eppure ne abbiano una quantità molto limitata. Converrebbe assaporarli bene, fino all’ultima goccia. Ho vissuto 22.630 giorni e non ho contato i bisestili. D’altra parte lo so che a volte son distratta! Tanti giorni quanti sono gli abitanti di una cittadina di piccole dimensioni. Una di quelle cittadine di provincia dove ci conosciamo tutti e crediamo di sapere tutto di tutti. Guardiamo così alla nostra vita: convinti di conoscerla bene e di sapere ogni segreto. Di avere un governo della situazione per scoprire che ci sono sempre frange ribelli che, da qualche parte, scompigliano le carte in gioco.

Per qualche motivo ci piace vederli passare i nostri giorni come se non ci riguardassero e fossero pagine di un libro che sfogliamo un po’ distrattamente. Gli diamo un’occhiata veloce per essere sicuri che sia proprio quello che stavamo cercando e se non ci convincono speriamo che quello dopo sia migliore. Credo sia una di quelle illusioni che ci fanno sentire padroni anche di cose di cui non siamo veramente padroni. Così rispetto alla tirannia del tempo, al suo scorrere senza freni poniamo poche alternative. Forse solo una: accettare di essere presenti a prescindere dalle circostanze. Ribaltare l’idea che saremo presenti solo se lo spettacolo ci piace e invece essere presenti a prescindere. Perchè quel biglietto lo abbiamo già pagato e non vogliamo perdere lo spettacolo – unico – di un giorno della nostra vita.

Ogni tanto cediamo alla tentazione di rifugiarci in galleria, nei nostri pensieri, dove finalmente avremo proprio la vita che vorremmo noi. Poi qualcosa ci fa atterrare nuovamente nel presente, per prendere contatto con la realtà dei fatti. Siamo nati: tanto vale divertirsi con quello che abbiamo!

Esaminiamo ogni giorno con appena uno sguardo per dire no, non è questo quello che stavo cercando e aspettiamo in modo annoiato il prossimo quando, siamo convinti, le nostre vite inizieranno per davvero. Tom Hennen

Pratica di mindfulness: La consapevolezza del respiro

© Nicoletta Cinotti 2021 Il protocollo MBSR

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!