distrazione e scoraggiamentoIn fondo molte delle nostre difficoltà potrebbero essere riassunte in due modi: distrazione e scoraggiamento.

La distrazione ci impedisce di andare in profondità, frammentando la nostra attenzione in mille oggetti diversi. Chiede solo pazienza e, giorno dopo giorno, impariamo ad usare la nostra attenzione con saggezza e intenzione.

La malattia davvero endemica è, invece, lo scoraggiamento. Quel senso di collasso interno, quel vuoto alla pancia che ci raggiunge quando rimaniamo delusi, quando abbiamo paura di fallire, quando non riusciamo a raggiungere qualcosa o qualcuno.

E’ lo scoraggiamento che ci fa scegliere di andare via quando dovremmo restare, di tacere quando dovremmo parlare.

E’ lo scoraggiamento – malattia silenziosa e con sintomi quotidiani – che ci fa andare nella direzione opposta a quella della fiducia e della vitalità.

Perché scoraggiarsi è una piccolissima morte.

Oggi rimaniamo. Con l’attenzione che abbiamo, al presente della nostra vita. Rispondiamo allo scoraggiamento aspettando che il prossimo respiro ci riporti indietro l’anima della fiducia, l’anima della vitalità.

Come un bambino che cade molte volte prima di imparare a camminare, anche noi cadiamo, sentiamo la nostra paura e impotenza ma ci alziamo e proviamo di nuovo e di nuovo lasciando crescere così la fiducia, la confidenza, la saggezza e la gioia. 

A. Lowen

Pratica del giorno: La meditazione della montagna

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!