catene Il nostro bisogno di intimità e connessione forma legami che durano nel tempo e vanno al di là delle reali possibilità di incontro. Ci sono persone che, anche se sono lontane, rimangono vicine al nostro cuore, indipendentemente da quanto li vediamo.

E l’intimità, per essere autentica, ha bisogno di flessibilità e di libertà.

Quando invece la paura inizia a dominare le nostre relazioni, questi legami si arrugginiscono, o ispessiscono e finiscono per diventare delle catene che tolgono vita alla relazione anziché restituirgliela.

Catene che ci sembrano assicurare la vicinanza e ci danno, invece, una versione arrugginita dell’amore

La paura non può nutrire l’intimità. Le catene non possono assicurare la vicinanza.

Intimità e vicinanza si nutrono solo con la libertà, la cura e l’amore.

Come premettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsciamente diamo anche agli altri il permesso di fare lo stesso. Come ci liberiamo dalle nostre paure, la nostra presenza automaticamente libera anche gli altri. Nelson Mandela

Pratica del giorno: Cullare il cuore

© Nicoletta Cinotti 2014 MIndfulness e relazioni

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!