le componenti di un'azioneIl primo passo verso la pratica della compassione è connettersi, entrare in relazione. A volte questo significa rendersi vulnerabili e aprirsi: al contatto, all’aiuto, all’ascolto.

A volte è semplicemente un atto di onestà. Nei confronti di se stessi e degli altri.

Di sicuro richiede qualcosa che lo rende grounded: il contatto con la realtà.

E’ questo contatto con la realtà che rende la compassione nobile e attiva. Perché ogni emozione – anche la compassione – ha una componente che guida verso una azione.

La compassione nasce quando le idee – di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato, di come si dovrebbe fare e cosa sarebbe meglio fare – scendono nel cuore.

Pratica del giorno: La consapevolezza del respiro

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness ed emozioni

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!