Ci sono aspetti stravaganti dell’analisi bioenergetica che, negli anni, si sono persi. A volte perdiamo la stravaganza perché è un accessorio superfluo. Altre volte la perdiamo perché è troppo avanguardistica. Altre volte ancora perché è troppo autentica. Ho pensato questo leggendo Mr Gwyn di Baricco. La storia di uno scrittore che fa ritratti scritti stando qualche ora al giorno, per 36 giorni, con uno stesso modello, in una stanza, dove lui/lei sono nudi. Alla fine del periodo ricevono una breve storia scritta perché ognuno di noi è una storia e non un personaggio.

Ecco Lowen, nella puritana America degli anni 50/60 faceva più o meno questo. Invitava i propri pazienti a spogliarsi e a lavorare con indosso solo la biancheria intima. La chiamavamo “lettura del corpo” e non era un termine sbagliato perché il nostro corpo racconta la storia ma non la racconta a prima impronta. La racconta se lo guardi ripetutamente, in silenzio; il linguaggio del corpo ha bisogno di silenzio. Poi, guardando, ad un certo punto, incominci a vedere. Vedi non quello che l’altro ti vuole raccontare ma la verità. Perché il corpo non mente. Potrei dirti che ho imparato a guardare sotto i vestiti, sotto i mantelli, sotto le maschere. Forse è vero, forse è solo una presunzione ma quello che so è che per vedere davvero non basta guardare ma è necessario guardare a lungo, ripetutamente, sapendo che non sei solo tu a guardare ma che anche l’altro ti guarda e, sguardo dopo sguardo, ci si spoglia del mantello, della corazza. Non succede sempre. Per alcune persone “spogliarsi” è impossibile e anch’io, con alcune persone non posso mostrarmi. Eppure se non arriviamo a quella forma di nudità abbiamo fatto solo una lucidatura del mantello, un rammendo, un rattoppo che potrebbe anche andare bene ma rimarrà superficiale e prima o poi potrebbe venir fuori il vero tessuto.

Mi succede spesso che i pazienti ritornino. Perchè è accaduto qualcosa di nuovo oppure – molto più frequentemente – perché sono pronti a togliersi uno dei mantelli che avevano tenuto addosso perché non avrebbero tollerato quella nudità. In quel momento mi commuovo sempre. A volte si vede, a volte lo nascondo. Mi commuovo perchè è la stessa sensazione che hai quando nasce qualcuno. La stessa sensazione che hai quando muore qualcuno. Capisci che è successo qualcosa che non può davvero lasciarti uguale a prima. Capisci che per nascere è necessario lasciar morire quello con il mantello e allora avvengono contemporaneamente due cose che la ragione si rifiuta di considerare possibili: nasci e muori contemporaneamente. È per questo che amo la classe del mattino: anche il mattino è così: sei appena nato e appena morto insieme. Capisco gli assonnati fino alla radice dei loro capelli, anche se mi sveglio sempre come se avessero acceso tutte le luci dello stadio.

È così che sono grata ai miei pazienti, ex-pazienti, soprattutto a quelli ripetenti. Io sono, per intima natura, una ripetente. Solo così riesco a guardare ma, soprattutto, a vedere.

Jasper Gwyn mi ha insegnato che non siamo personaggi, siamo storie, disse Rebecca. Ci fermiamo all’idea di essere un personaggio impegnato in chissà quale avventura, anche semplicissima, ma quel che dovremmo capire è che noi siamo tutta la storia, non solo quel personaggio. Siamo il bosco dove cammina, il cattivo che lo frega, il casino che c’è attorno, tutta la gente che passa, il colore delle cose, i rumori. Alessandro Baricco

Pratica del giorno: La classe del mattino

©.  Nicoletta Cinotti 2021 Emozioni selvatiche. Incontro di presentazione lunedì 20 settembre alle 20

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!