Se c’è un luogo in cui non vorremmo mai essere delusi e un luogo in cui questo avviene con più cruda frequenza, direi che quel luogo è il cuore.

È li che ci rifugiamo convinti che l’amore non debba mai deludere. È li che ci ritroviamo, sorpresi e delusi, perché è successo ancora una volta di “rimanere male”, come si dice parlando. Non è colpa nostra ma nemmeno colpa dell’altro. È la nostra pretesa che l’amore sia così forte da proteggerci dalla vulnerabilità. Invece quando rimaniamo delusi scopriamo e andiamo incontro proprio alla nostra vulnerabilità più intima e profonda. Essere delusi significa rivalutare la realtà delle cose e già solo per questo dovremmo considerarla una vera e propria benedizione. La delusione è la base di quel crepacuore che permette di costruire fondamenta più solide nella realtà. La delusione è la misura del nostro coraggio e della nostra disponibilità ad accettare che amare non ci rende esenti da ogni male. Amare ci aiuta a comprendere da una prospettiva più vasta il male che incontriamo. L’unico rischio è considerare la delusione come un buon motivo per ritirarci e questo sarebbe una grossa perdita e un grosso equivoco.

La delusione è amica della verità e permette di trasformare il piombo degli equivoci nell’oro della verità.

Pratica di mindfulness: L’intenzione di perdono

© Nicoletta Cinotti 2021 Amore, mindfulness e relazioni. Qualità mindful per amare senza equivoci

Se vuoi una copia firmata scrivi a libreriaventotene@hotmail.it

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!