relazioni-straordinarieCi sono emozioni che possiamo provare solo se ci sentiamo connessi con gli altri. Sia perché sono emozioni in risposta alla relazione, sia perché l’essere in relazione ci apre a nuove e diverse prospettive.

Questa qualità emotiva relazionale è fondamentale per la nostra crescita da bambini e continua ad essere fondamentale per lo svolgersi della nostra vita adulta. Così, semplicemente portando l’attenzione a cosa proviamo quando siamo in relazione, dando spazio e tempo per sentire la risonanza che l’altro ha dentro di noi, sosteniamo la nostra capacità di connessione. Questo non significa che dobbiamo provare emozioni positive. Significa che le emozioni che gli altri ci suscitano sono un alimento fondamentale del nostro mondo interno.

Significa che la capacità di connessione è una capacità che richiede cura e attenzione. Comporta apertura e novità. Curiosità ed esplorazione. Calore e fiducia. E’ una capacità lenta ma resistente, che tiene giovane il cuore.

Così, anche se non ce ne rendiamo conto, sottrarre emozioni relazionali non ci rende più sicuri e protetti ma solo più poveri e denutriti.

Poesia del giorno: Una luce senza margini d’ombra

Pratica del giorno: La consapevolezza del respiro

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness ed emozioni

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!