Quando lasciamo un’impronta sulla riva del mare le onde successive la cancellano. A volte basta un’onda, altre volte due o tre passaggi…e tutto ricomincia come nuovo. La nostra memoria è  una impronta, alcune volte flessibile e dinamica, altre volte statica e costrittiva. E’ la memoria che ci permette di avere aspettative positive o negative. E’ la memoria che costruisce un senso di continuità nella nostra vita. E’ la memoria che ci fa pensare di sapere già prima come andrà a finire. E’ la memoria che lotta con il presente e gli toglie spazio.

Pratica del giorno. Oggi, portiamo l’attenzione e la consapevolezza alle impronte di memoria che emergono, lasciando al presente lo spazio che merita. 

 

L’acqua è insegnata dalla sete.

La terra, dagli oceani traversati.

La gioia, dal dolore.

La pace, dai racconti di battaglie.

L’amore. Da un’impronta di memoria.

Gli uccelli, dalla neve.”

Emily Dickinson

La funzione di copia è disattivata

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!