Ci sono momenti in cui la pratica formale può essere troppo: troppo difficile trovare uno spazio o un tempo. né troppo ne troppo ocoTroppo faticoso aprire la finestra e guardare dentro.

In quei momenti la pratica informale, il tornare al presente dell’esperienza, rallentando e portando l’attenzione a ciò che stiamo facendo nel momento in cui lo facciamo, a come lo facciamo, può essere proprio ciò di cui abbiamo bisogno.

Né troppo, né troppo poco.

Possiamo farla fuori, camminando. Durante le nostre attività quotidiane. Insieme agli altri o da soli.

A volte basta questo per assaggiare il senso di noi. Per trovare il gusto. Per essere amichevoli verso il grande maestro che è la nostra semplice esistenza.

“La sola cura della depressione consiste nell’allargare il significato della vita aumentando il piacere della vita stessa”. Alexander Lowen

Pratica del giorno: La pratica informale

© Nicoletta Cinotti 2014 Aprire la mente

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!