Non saprei dire quanti dei miei movimenti sono diretti verso gli altri. Infinitamente di più di quelli diretti verso di me. Vale anche per gli atti di cura: la cura per gli altri è fortemente più presente per la cura per me. Eppure mi basta poco per ristabilire un equilibrio: mi basta quella mezz’ora in. cui pratico da sola. O quella mezz’ora in cui sono sola in casa o cammino per strada. Ho bisogno di quegli spazi di solitudine come l’aria che respiro. Restituiscono equilibrio ai sentimenti e spazio alle emozioni.

A volte sono più sicuri e confortevoli dell’esporsi ai rischi della relazione. Perché, diciamoci la verità, la relazione è bella, gratificante ma anche faticosa. Così oscillo tra il mio bisogno di stare sola, di non essere vista e il mio desiderio di stare in compagnia, di rendermi presente e visibile. So che quando entro in relazione per paura di stare da sola è il momento peggiore: diventa tutto confuso e aggrappato. Quando invece lascio che, nella solitudine, sorga il desiderio dell’altro e che la mancanza mi renda tenera e aperta, allora cercarsi è bello anche se non ha la garanzia di trovarsi.

La garanzia di trovarsi non l’abbiamo mail: siamo anche noi sfuggevoli a noi stessi, sempre pronti ad inseguirci, sempre a rincorrere qualche “altro” miraggio di felicità.

Fermarsi, invece, è prossimo: non richiede nient’altro che stare proprio dove sei e considerarlo la porta d’ingresso per la felicità che cercavi. La porta d’ingresso per l’entrare in relazione. La porta d’ingresso per l’essere insieme ma rimanere anche se stessi-

Non arrenderti troppo velocemente alla solitudine. Lascia che tagli in profondità, che fermenti e maturi, come pochi ingredienti, umani o divini sanno fare.

C’è qualcosa che manca al mio cuore stasera. Qualcosa che ha reso i miei occhi dolci e la mia voce tenera. E il mio bisogno di Dio assolutamente chiaro. Hafez

Pratica di mindfulness: Attraversare la separazione

© Nicoletta Cinotti 2020 Parole che si poggiano sul cuore

 

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!