La-gioiaDurante il primo anno di vita la maggior parte del nostro tempo l’abbiamo passata nella gioia. Qualunque cosa era fonte di scoperta. Gli adulti ci guardavano pronti a sorridere di ogni minuzia.

Tutto iniziava con il piacere e la soddisfazione. La gioia è un’emozione importantissima per poter crescere e cambiare. A qualunque età nutre la trasformazione. Cambiamo sulla base di una specie di principio del piacere, che non è il piacere sessuale ma la gioia di essere vivi. E la sorpresa di ogni singolo passo.

L’opposto della gioia è la paura. Un emozione che nutre e costruisce qualunque patologia. Dietro a tutti i disturbi emotivi sta una quota variabile di paura che, quando diventa intollerabile ci porta a ritirarci e ad evitare.

Ecco perché è così importante nutrire la gioia. Ecco perché la pratica serve: perché praticare, attraverso il corpo e l’esperienza, nutre la gioia.

Da qualche parte profondamente dentro di noi, c’è il bambino che era innocente e libero e sapeva che il dono della vita era il dono della gioia, il dono della felicità. A. Lowen

Pratica del giorno: Cullare il cuore

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness ed Emozioni

Eventi correlati

Classi d’esercizio (pdf) bioenergetico a Chiavari e Genova

Protocollo MBSR (pdf) a Chiavari e Genova

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!