I processi vitali sono processi dinamici che attraversano momenti di esordio, fasi di allargamento delle prospettive, punti di svolta, nuove comprensioni e momenti di conclusione che si intrecciano con nuovi inizi.

L’inizio e la conclusione richiedono spazio nella mente e nel cuore e un ascolto profondo e libero da pregiudizi. Sul quale spesso incombe la sensazione che non finiremo mai tutto quello che dobbiamo fare.

La consapevolezza di questo vuoto è ciò che ci dà la motivazione a proseguire ma questo vuoto è anche ciò che può alimentare un’eccessiva spinta all’azione.

Riuscire ad esplorare il vuoto della transizione, il vuoto prima dell’azione vuol dire scegliere con vera libertà il nostro movimento

E’ la nostra incompletezza che attiva il movimento, il processo dinamico, non la nostra sazietà. Per cui onorare il vuoto è onorare il cambiamento. Onorare il vuoto è riconoscere che la nostra mente e il nostro cuore hanno una spaziosità libera.

Lascia che la tua mente sia vuota e ampia come un cielo sereno e aspetta ciò che emerge come un gatto davanti alla tana di un topo. Attento e paziente. Joseph Goldstein

Pratica di mindfulness: Centering meditation

onorare il vuoto è onorare il cambiamento

© Nicoletta Cinotti 2015

Foto di ©Newborn81, ©◕‿◕colpo d’occhio◕‿◕

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!