Dei pescatori tirarono fuori dagli abissi una bottiglia.

Dentro c’era un pezzo di carta, con scritte queste parole:
“Aiutatemi! Sono qui. L’oceano mi ha gettato su un’isola deserta. Sto sulla sponda e aspetto aiuto. Fate presto. Sono qui!”.

“Non c’è data. Sicuramente ormai è troppo tardi. La bottiglia può avere galleggiato in mare per molto tempo”, disse il primo pescatore.

“E non c’è indicazione del luogo. Neanche l’oceano si sa quale sia”, disse il secondo pescatore.

“Non è né troppo tardi né troppo lontano. L’isola Qui è ovunque”, disse il terzo pescatore.

Seguì una sensazione di disagio, calò il silenzio.  E’ quel che accade con le verità universali.

Wislawa Szymborska

Altre poesie di Wislawa Szymborska sul sito:

Un amore felice?,  Tutto,  La stazione,  Nulla è in regalo,  Nulla due volteNella moltitudineQualche parola sull’anima, Devo molto a quelli che non amo

Foto di ©BESSCOS

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!