passare dalle storie ai filmTutti abbiamo dentro di noi un sacco di storie. Sono storie che nascono dalla nostra vita. Racconti più o meno lunghi, con diversi personaggi.

Le nostre storie ci hanno aiutato a dare significato a quello che ci accadeva, a comprendere e riflettere. Sono le nostre favole e come tutte le favole a volte confortano e a volte spaventano.

Quando superano una certa soglia diventano film: ossia li proiettiamo all’esterno e le persone che incontriamo diventano personaggi di quella storia. E, indipendentemente dalla realtà, noi li vediamo come attori che fanno la parte che noi ci aspettiamo.

Le storie possono aiutarci: i film no. Ci distaccano dalla realtà e attribuiscono significati astratti. E soprattutto hanno una fine ingannevole. Perché non lasciano alla realtà il tempo per manifestarsi; anticipiamo noi cosa avverrà.

Forse parte della nostra vita è spesa nel cercare di uscire da un luogo fittizio. Saki Santorelli

Pratica del giorno: Il panorama della mente

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness ed emozioni

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!