senso di colpaAbbiamo bisogno di due cose, semplici ed essenziali: sicurezza e amore. L’amore ci dà la sicurezza. Sentirsi al sicuro ci dà la sensazione di essere amati. Da qualcuno o dalla vita.

E’ per questo che abbiamo inventato il senso di colpa.

Perché la sensazione di non essere amati, che proviamo quando siamo rifiutati, è così inconcepibile che possiamo spiegarcelo solo come risultato di una nostra colpa. Una colpa che deve avere una ragione.

E la più semplice è che dobbiamo aver sbagliato qualcosa, oppure avere qualcosa di sbagliato.

Basterà correggere il pezzo difettoso e tutto tornerà come prima, quando eravamo nel paradiso dell’amore.

Così iniziamo a correggerci, reprimerci, raddrizzarci o storcersi. E se non torniamo in Paradiso, possiamo sempre pensare che sia così perché non abbiamo fatto abbastanza.

Il punto è che amiamo tanto quanto è grande la dimensione del nostro cuore.

Nessun altro animale conosce ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, né ha un senso di vergogna e di colpa. Nessun altro animale giudica i propri sentimenti, pensieri o azioni. Nessun  altro animale giudica se stesso (come se fosse Dio n.d.t.). Alexander Lowen

Pratica del giorno: Cullare il cuore

© Nicoletta Cinotti 2014 Meditazione ed emozioni

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!